Vai a sottomenu e altri contenuti

Ufficio Ragioneria

Informazioni

Responsabile: Dott. Graziano Boi

Indirizzo: Piazza del Popolo 3, 08030 Seulo (CA)

Telefono: 078258109Int.6

Fax: 0782 58330

Email: ragioneria@comune.seulo.ca.it

PEC: ragioneria@pec.comune.seulo.ca.it

Orario: Dal lunedì dalle 8:30 alle 13:00 dal martedì al venerdì: ore 11,30 - 13,30. Martedì pomeriggio: ore 15:30 - 17,30.

Competenze dell'ufficio Ragioneria e guida alla conoscenza della gestione contabile del Comune.

La gestione del bilancio degli enti locali é disciplinata dal Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267, recante il Testo Unico sull'Ordinamento degli Enti Locali (T.U.EE.LL.).

Cosa é il Bilancio?

Il bilancio é il documento contabile nel quale vengono indicate le entrate che si prevede di accertare/acquisire e le spese che si prevede di impegnare/vincolare alla realizzazione di specifici interventi, nel periodo cui il bilancio si riferisce. Il Consiglio Comunale approva entro il 31 dicembre il bilancio di previsione per l'anno successivo. Detto documento contabile, incarna oltre alla valenza giuridico - finanziaria, anche una valenza strettamente politica . La valenza politica, é da rinvenire nel fatto che il bilancio rappresenta una lettura in termini monetari, del programma di governo che l'amministrazione intende attuare..

Qual'è la struttura del bilancio?

Il bilancio è composto da due parti: Eentrate e Spese. La parte entrate é articolata in 6 titoli che indicano la fonte di provenienza dei fondi, mentre la parte spese si articola in 4 titoli che indicano i principali aggregati economici.

Il bilancio deve essere approvato in pareggio finanziario, l'importo complessivo delle entrate iscritte in bilancio deve cioè essere uguale a quello delle spese; Ha carattere autorizzatorio, infatti gli stanziamenti iscritti in bilancio, costituiscono limite agli impegni di spesa.

Chi gestisce il bilancio? Come deve essere autorizzata la sua gestione?

Il richiamato Testo Unico degli Enti Locali, con l'articolo 107, ha introdotto un principio cardine nell'Ordinamento degli Enti Locali. In virtù di tale principio, i poteri di indirizzo e di controllo politico amministrativo, spettano agli organi di governo, mentre la gestione amministrativa, finanziaria e tecnica è attribuita ai dirigenti mediante autonomi poteri di spesa, di organizzazione delle risorse umane, strumentali e di controllo.

Pertanto, sulla base del bilancio di previsione deliberato dal Consiglio, la Giunta deve definire il P.E.G. (Piano Esecutivo di Gestione), oppure, nei comuni con popolazione inferiore ai 15.000 abitanti, analogo strumento comunque denominato, quale il P.R.O. (Piano delle Risorse e degli Obiettivi) con il quale la Giunta definisce gli obiettivi di gestione ed affida gli stessi, unitamente alle risorse necessarie ai responsabili.

Quindi é mediante questo strumento che la Giunta da attuazione ai contenuti finanziari del bilancio di previsione e quindi al proprio programma di governo, individuando gli obiettivi specifici di gestione che ritiene prioritario conseguire, le risorse umane, (il personale necessario), quelle strumentali, (per esempio supporti informatici adeguati) e le risorse finanziarie, (stanziamenti di bilancio), assegnando detti obiettivi ai responsabili delle strutture operative, (nel nostro ente vengono definite ''Settori''), i quali devono attuarli e dar conto dela propria gestione, in termini di risultati conseguiti.

A questo punto i singoli responsabili delle strutture, sono autorizzati alla gestione delle entrate, dalla fase dell'accertamento sino all'incasso e delle spese, dalla pase dell'impegno sino al pagamento, per il conseguimento degli obiettivi ad essi assegnati. In questa fase, la legge assegna alla Ragioneria o Servizio finanziario il coordinamento e la gestione dell'attività finanziaria dell'ente. Al responsabile di Ragioneria, compete anche una funzione di controllo sulle proposte di deliberazione della Giunta e del Consiglio comunale e dell'operato dei responsabili di struttura aventi potere di spesa.

Tale attività si esplica:

  • mediante l'apposizione del Parere di regolarità contabile, sulle proposte di deliberazione della Giunta e del Consiglio, qualora comportino un'impegno di spesa oppure una diminuzione di entrata;
  • mediante l'apposizione del Visto di regolarità contabile sui provvedimenti dei responsabili (determinazioni), che comportano impegno di spesa. Con l'apposizione del visto si attesta la copertura finanziaria della spesa e si rende esecutivo il provvedimento stesso.

Come si dà conto dell'attività svolta?

I risultati della gestione del bilancio, confluiscono nel Rendiconto, che viene approvato dal Consiglio comunale entro il 30 aprile dell'anno successivo. L'insieme dei documenti che compongono il rendiconto, hanno lo scopo di evidenziare l'attività svolta, sia in termini finanziari che di valutazione dei risultati conseguiti.

L'ufficio ragioneria, in sintesi, ha la competenza in materia di:

  • Redazione bilancio di previsione
  • Formalizzazione della proposta di P.E.G. (Piano Esecutivo di Gestione), o P.R.O. (Piano delle Risorse Finanziarie e degli Obiettivi), avanzata dalla Giunta
  • Coordinamento attivita' finanziaria
  • Gestione delle entrate dall'accertamento sino all'emissione delle reversali di incasso
  • Gestione delle spese, dall'impegno sino all'emissione dei mandati di pagamento
  • Variazioni ed assestamento generale al bilancio
  • Apposizione dei visti di regolarità contabile sulle proposte di deliberazione
  • Apposizione dei visti di regolarità contabile sulle determinazioni che comportano impegno di spesa
  • Salvaguardia equilibri di bilancio
  • Rapporti con il tesoriere
  • Rapporti con il revisore contabile
  • Redazione rendiconto di gestione
  • Controllo di gestione
  • Contabilita' iva
  • Adempimenti fiscali
  • Tenuta degli inventari;

Inoltre, l'ufficio svolge il coordinamento delle attività di pianificazione triennale e di programmazione annuale indispensabili per la predisposizione e l'aggiornamento del bilancio di previsione annuale e pluriennale.
Durante l'esercizio effettua il continuo e costante monitoraggio delle risorse economiche e finanziarie per poter conseguire gli obiettivi definiti dai programmi e dai bilanci ed evitare il prodursi di squilibri.

Risorse umane incaricate: Dott. Graziano Boi

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto